Creare una landing page che converte

La differenza tra un grande Marketer e uno qualsiasi come abbiamo spiegato nello scorso articolo: Email marketing è la Mailing list. Per coltivare una mailing list bisogna sapere che strumenti utilizzare per ottimizzare la pagina di cattura contatti. Uno strumento che utilizzano tutti i grandi Internet Marketer è la “Landing page”.

In questo articolo possiamo vedere come raccogliere le email sia di potenziali clienti che email di persone che ci seguono e vogliono avere i nostri aggiornamenti e godersi nostre novità.

Sul web possiamo trovare un infinità di programmi e software che ci permettono di creare una Landing page in pochi minuti, ho avuto la possibilità di testarne alcune e capire quella che mi ha portato maggior risultati per quanto riguarda le conversioni. (N.B. Più una pagina di cattura contatti è funzionale più ha un numero alto di conversioni). Il software che utilizzo è Instabuilder che permette di ottimizzare la struttura del Design e tutto il resto, il costo è di pochi dollari: circa 47$, 34 euro.

Lo scopo principale di una Landing page è quella di spingere il navigatore a compilare un modulo, generalmente nome & email. Altre invece possono raccogliere anche dati personali come età e contatti telefonici, dipende sempre dal tipo di Landing page generalmente.

Fattori che determinano il successo di una “Landing page”:

– Modalità di scrittura: il modo di scrivere all’interno di una pagina di cattura contatto è fondamentale. Non ce ne rendiamo conto, ma ogni parola che utilizziamo influenza la psicologia del visitatore. Quindi dobbiamo capire quale parole usare e quale parole evitare.

Sfondo: l’immagine di sfondo sembra una scelta di secondo livello, ma non è affatto così. Ho provato diverse immagine di sfondo e vi posso assicurare che alcune hanno più successo di altre. Quindi quale immagini utilizzare? Le immagini che mi hanno portato più conversioni sono quelle con sfondo di mare o di paesaggi tropicali. Non so realmente il motivo, ma secondo una mia deduzione sarà sicuramente per la tranquillità del paesaggio e per una sensazione di “Relax”.

Contenuto: un fattore da non sottovalutare è sicuramente ciò che offrite al visitatore. Un visitatore sarà più disposto a lasciare il proprio nome e email se ha in cambio un contenuto interessante e di valore.

Un esempio di come dovrebbe essere una Landing page:

Come creare una landing page con Instabuilder

Ecco invece una landing page creata da me, creata con Istabuilder:

Landing page di successo

 Il successo della Landing page sta nei dettagli, quindi il mio consiglio è continuare a testare una landing page modificando dei piccoli accorgimenti e prendere nota dei risultati. Studiare le conversioni e continuare a migliorarla finché non si ottiene una Landing Page che converte molto.

Guadagnare online - Web Marketing

Segui qui le mie Strategie…

Banner Nuovo

Se ti è piaciuto l’articolo fammelo sapere con un Mi piace o +1 di Google…

  • Alessandro

    Ciao, gentilmente potresti creare un articolo oppure un video sui pop-up in entrata per catturare i contatti? Grazie.

    • Avevo in mente di farlo in questi giorni… Per utilizzare il pop up in entrata bisogna avere un Autorisponditore come Aweber. Prossimamente l’articolo. Grazie della visita Alessandro…

  • Ciao, ho comperato il corso per l’affiliazione click bank e la mia preoccupazione maggiore è come creare landing page ma in questi giorni mi sono arrivate due mail che parlano di sistemi autatici e sono: ProfitBuilder e ClickFunnel. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi considerando il programma di aff. Click Bank che voglio attivare e l’autoresponer che utilizzo GetResponse. grazie

    • Ciao Griorgio, Che per la domanda. Bisogna stare attenti quando si parla di sistemi automatici. Il mio consiglio è di creare una Landing PAge anche con Instabuilder, che costa poco ed è molto efficace, e promuoverla tramite sistemi gratuiti e magari Facebook Ads per avere iscrizioni alla propria lista in modo da vendere un servizio o prodotto e avere così una commissione…

      In bocca al lupo Giorgio
      Buon Business