Pillole sul Seo – Come ottimizzare un sito web

Seo - come posizionare un sito web

Biblioteca ore 13. Sono seduto mentre finisco di leggere e riposare la mia mente. Ero in giro fino ad ora con mio fratello che ho accompagnato poco fa a prendere il treno per casa. È una mattina nuvolosa e fuori pioviggina. È come se fossi a Londra, anche se non ci sono mai stato. Ormai la conosco per questo tempo, non è strano?

Sono a quasi alla fine de “Il ritratto di Dorian Gray”, un grande capolavoro che consiglio. Mi prendo una pausa prima di continuare l’ultimo capitolo e c’è una frase che mi ha colpito con cui vorrei cominciare questo articolo sul posizionamento all’interno dei motori di ricerca:

E’ una frase che mi ha colpito proprio perché è quello che succede al SEO, uno pensa di aver capito tutto su questo argomento fino a quando entrano nuove regole e nuovi algoritmi che ci incasinano. Ormai sono tre anni che ho iniziato a lavorare in questo campo del Marketing e devo dire che Google ha ideato sempre nuovi algoritmi che hanno sia penalizzato che premiato molti Internet Marketer come me. Ci sono però fattori che Google tiene sempre in considerazione e sono fondamentali per avere un blog o sito ben posizionati.

Vediamo insieme quali sono:

Template: molti sottovalutano questo fattore nonostante sia molto importante. Nel corso degli ultimi mesi ho avuto modo di testare diversi Template e alcuni hanno avuto più successo di altri. E’ opportuno scegliere un tema semplice e ottimizzato per i motori di ricerca, tenendo in considerazione la grafica elemento essenziale per chi visita il nostro Sito/Blog.

Contenuti: analizzando i maggiori blog famosi mi rendo conto che il contenuto è davvero importante ed essenziale. Si può avere un blog ottimizzato e con una grafica strepitosa, ma se i contenuti sono scarsi allora il blog è destinato ad avere poche visite. Google dà importanza alle persone che visitano il nostro blog.

Facciamo un piccolissimo esempio: il nostro sito viene visitato da un paio di visitatori al giorno, se il tempo che trascorrono sul sito sono di pochissimi secondi allora Google capisce che abbiamo sul sito scarsi contenuti e questo ci penalizza non poco. Quindi quando si pubblica un articolo sul proprio blog bisogna sia dare contenuti interessanti e validi sia avere un minimo di parole che sono di 300 circa.

Ps. Non istallare un Plugin che conti le parole del vostro articolo all’interno del vostro pannello del sito. Piuttosto utilizzare strumenti esterni come Contaparola di Focus.  

Come posizionare un sito web

Social media: se fino a un paio di anni fa non erano molti utilizzati, ora averli è fondamentale. Per social Media intendo sia social network sia siti di condivisione dei proprio articoli tipo Scoop.it.

Bisogna anche capire come sfruttare le potenzialità di questi strumenti di Marketing, (Nel prossimo articolo vediamo meglio questo argomento).

Quindi sfruttando queste potenzialità può portare molto traffico al proprio sito web / blog e potenzia sicuramente il lavoro di SEO.

Backlinks: i backlinks rimangono un fattore importante nel SEO, anche se hanno perso molti punti e sono stati sostituiti dalla parte social. Avete mai fatto caso che ci sono siti o blog concorrenti che sono posizionati meglio del nostro con pochi Backlinks? Beh questi hanno fatto sicuramente un’ottima parte di ottimizzazione. Non dico di trascurare questo fattore, ma di farlo in maniera mirata. Bisogna fare Backlinks mirati a siti inerenti al nostro argomento e che tratta le stesse tematiche.

Questi sono alcuni punti da tenere in considerazione. Sicuramente avrò modo di aggiornare questi dati nei prossimi giorni. Nel frattempo: WORK HARD.

E voi che tecniche di posizionamento utilizzate per scalare la classifica all’interno dei motori di ricerca?

Guadagnare online - Web Marketing

Le mie migliori Strategie? Li trovi qui…

Banner Nuovo

“Il successo è passare da un fallimento all’altro senza perdere tempo” – Winston Churchill

Se ti è stato utile questo articolo fammelo sapere con un Mi piace o un +1 Google. Thanks 😉